visita medica del lavoro

LA VISITA MEDICA DEL LAVORO

La visita medica del lavoro è una visita svolta dal Medico Competente Aziendale con lo scopo di monitorare la Salute del lavoratore.

Secondo il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza è obbligatorio svolgere la visita medica del lavoro in tutte le Aziende in cui vige l’obbligo di Sorveglianza Sanitaria, ossia tutte quelle Aziende soggette a rischi, in cui è presente almeno un lavoratore.

Vediamo nel dettaglio tutto ciò che riguarda la visita medica del lavoro:

Cos’è la visita medica del lavoro

La visita medica del lavoro è una visita svolta dal Medico Competente Aziendale, il professionista che si occupa di attuare la Sorveglianza Sanitaria.

La visita del lavoro è uno dei diritti più importanti dei lavoratori. I vari esami svolti periodicamente servono proprio ad accertarsi che egli possa continuare a svolgere il suo lavoro senza rischi per la sua Salute.

Al termine della visita il Medico Competente esprime poi il giudizio di idoneità (o inidoneità!)

Quando è obbligatoria la visita del lavoro

medico e stetoscopio

Secondo il d.lgs 81/2008, chiamato anche Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul lavoro, in tutte le Aziende in cui il DVR segnala dei rischi lavoro-correlati, il datore di lavoro che ha assunto almeno un lavoratore è obbligato a nominare il Medico Competente e ad attivare la Sorveglianza Sanitaria.

Il lavoratore è obbligato a sottoporsi alla visita

visita medica del lavoro

Sì, il lavoratore non può rifiutarsi di svolgere la visita medica del lavoro.

Quando in Azienda sono presenti dei rischi ed è obbligatorio svolgere la Sorveglianza Sanitaria (praticamente in tutte le aziende) i lavoratori sono obbligati a sottoporsi alle visite.

L’obbligo non fa eccezioni per i tirocinanti, stagisti o volontari, con qualsiasi tipo di contratto, nel pubblico e nel privato.

Quando viene effettuata la visita medica al lavoratore

Esistono diversi tipi di visita medica del lavoro, a seconda del momento e della motivazione con cui vengono effettuate:

La vista medica preventiva o preassuntiva:

serve per accertarsi che il lavoratore sia idoneo alla mansione che gli è stata affidata e non ci siano controindicazioni per la sua salute. Questa visita può essere fatta anche prima dell’assunzione o poco tempo dopo che il lavoratore è stato assunto.

Nota: contrariamente alle altre visite, la visita preassuntiva non si svolge durante l’orario di lavoro in quanto l’azienda non ha ancora assunto il lavoratore.

Tutte le altre visite vengono fatte dopo l’assunzione:

La visita medica periodica:

comprende tutte quelle visite che vengono svolte periodicamente (generalmente una volta all’anno, ma a volte anche più spesso) dal Medico del lavoro per monitorare l’andamento delle condizioni del lavoratore.

La visita medica su richiesta del lavoratore
La visita medica al cambio di mansione
La visita medica al termine del rapporto di lavoro

Ogni quanto si fa la visita medica del lavoro

Medico del lavoro

È il medico competente che decide la periodicità con cui effettuare le visite mediche del lavoro.

Generalmente le visite vengono svolte ogni anno oppure ogni due anni, ma il Medico può ritenere opportuno visitare un lavoratore con maggior frequenza in base agli esiti della visita stessa o in caso di sensibilità a un particolare rischio lavorativo.

Dove si svolge la visita medica del lavoro

La visita medica del lavoro si svolge in uno studio all’interno di uno struttura idonea dove per legge deve essere presente un lettino medico, un rotolo di carta, un lavandino, un tavolo con due sedie.

Inoltre l’ambiente deve essere riscaldato e deve essere presente un bagno accessibile.

Quali esami vengono fatti durante la visita medica del lavoro

la visita medica del lavoro - ecg in studio con medicolavoro

Durante la visita medica del lavoro il Medico Competente svolge innanzitutto un accertamento generale, dove esamina i parametri principali del lavoratore.

In base alla mansione poi, il Medico Competente effettua degli esami specifici:

Sanzioni per mancata visita medica del lavoro

Il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sancisce chiaramente l’obbligo di Sorveglianza Sanitaria, perciò il datore di lavoro che non lo rispetta va incontro a pesanti sanzioni, che possono essere di tipo amministrativo (multe fino a 5.699,20€) o anche penale (arresto da 2 a 4 mesi!)

Nel dettaglio:

  • per mancata sorveglianza sanitaria delle lavoratori per cui l’obbligo è espressamente dettato dalla legge 81/08 le sanzioni sono multe a partire da 2.192,00€ fino a 4.384,00€. Ma attenzione: l’importo viene raddoppiato se i lavoratori coinvolti sono più di 5, e triplicato se i lavoratori sono più di 10!

  • per mancata sorveglianza sanitaria dei lavoratori in alta quota, coloro che svolgono lavori sotterranei, lavori subacquei, lavoro notturno, che guidano carrelli elevatori o si occupano del trasporti di merci o persone la sanzione è arresto da 2 a 4 mesi oppure una multa da 1315,20€ fino a 5.699,20€

  • se la Sorveglianza Sanitaria è attiva e il lavoratore è stato giudicato “non idoneo alla mansione” e viene sorpreso mentre sta facendo proprio quella attività (in maniera non sicura per la sua Salute!), la sanzione sarà una multa da 1.096,00€ fino a 4.932,00€.

Domande frequenti

Quanto dura la visita medica del lavoro?

Non c’è da proeccuparsi: la visita del lavoro non è né più lunga né più corta di una normale visita da un Medico.

Solitamente per gli accertamenti generali il Medico Competente impiega circa 15 minuti per visitare il lavoratore, quando invece sono necessari degli esami o delle visite specifiche, la visita può richiedere più tempo.

Chi paga la visita medica del lavoro?

Il datore di lavoro è obbligato per legge a occuparsi delle spese della Sorveglianza sanitaria dei suoi lavoratori, come indicato nel d.lgs.81/08 all’articolo 41.​

La visita del lavoro è retribuita?

Si, la visita medica del lavoro deve essere svolta durante l’orario di lavoro e quindi deve essere regolarmente retribuita.

Solo in alcuni casi, per motivazioni eccezionali e giustificate, le visite potrebbero essere svolte al di fuori dell’orario lavorativo, ma anche in questo caso il lavoratore è da considerarsi a tutti gli effetti in servizio, quindi deve essere retribuito.

Conclusioni: la visita medica del lavoro

Abbiamo visto quindi l’importanza di svolgere la visita medica del lavoro per proteggere i lavoratori dal rischio specifico della mansione.

Esistono quindi vari tipi di esami che il Medico Competente può svolgere, necessari per controllare lo stato di salute del lavoratore.

Ti ricordiamo che secondo il Testo Unico il datore di lavoro che non predispone la visita medica del lavoro obbligatoria va incontro a multe fino a 5000€, l’importo viene raddoppiato o addirittura triplicato se i lavoratori coinvolti sono più di 1!

Non vuoi prendere una multa, vero?

Cerchi il Tuo Medico Competente?

81 commenti su “LA VISITA MEDICA DEL LAVORO”

  1. Buongiorno ho effettuato molte visite per riconoscimento della fragilità e il Medico competente mi ha sempre definito idonea con prescrizione lavoro da remoto l’ultima volta ad ottobre 2023.Lo smart working per .i fragili nel privato è stato prorogato fino, per ora, a marzo 24. L’azienda mi ha convocato in questi giorni per visita ordinaria non per fragilità…ma può comunque togliermi la fragilità? E inoltre la visita sorveglianza eccezionale non è comunque una visita? Perché riconvocarmi? Non sono neanche passati i due anni e sono videoterminalista

    1. Raffaella, non so rispondere relativamente alla sua “fragilità”. Per la visita, posso dire che le visite richieste dal lavoratore non sono la visita periodica obbligatoria e non la sostituiscono o “rimandano”.

  2. Buonasera, dopo aver dato le dimissioni volontarie e rispettato il periodo di preavviso a due giorni dal termine del lavoro la ditta mi comunica che devo fare la visita medica di fine rapporto. Questa visita veniva effettuata fuori sede aziendale, a 30 km di distanza sia dal mio domicilio che dal luogo di lavoro, sia fuori orario di lavoro. Ho rifiutato perché impossibilitata ad andarci, spiegando innanzitutto che facendo il turno 6/14 propormi una visita alle 18 a 30 km di distanza non era corretto, neanche il tempo di riposare, e poi ho anche sottolineato la difficoltà per me di raggiungere il luogo. Adesso che ho finito il rapporto di lavoro e non sono più dipendente di quella ditta, mi hanno detto che sono obbligata a fare questa visita, sempre distante dal mio ex luogo di lavoro e per di più non essere neanche più dipendente li ma presso un’altra ditta dovrei chiedere ore di permesso al mio nuovo datore di lavoro…a me sembra assurdo. Ho chiesto di effettuare la visita in azienda ma hanno risposto che il medico non aveva possibilità di venire ..io non so cosa fare, non vorrei avere delle sanzioni se non mi presento…grazie mille!

  3. Un amico deve prestare lavoro di pubblica utilità presso il comune di residenza, il sabato e la domenica. Gli hanno richiesto la visita medica dal medico competente del comune ma in un giorno settimanale, giorno in cui lui lavora. Può rifiutarsi di presentarsi alla visita? Grazie

  4. Buongiorno, ho effettuato la visita medica dopo un periodo di malattia di oltre 60 giorni e sono stato spostato di mansione nonostante abbia ottenuto l’idoneità per mansione specifica. Volevo sapere se l’azienda è obbligata a reinserirmi nella mia mansione o può eventualmente richiedere altra visita medica per la mansione che mi hanno assegnato. Grazie.

    1. Cristiano, alla prima domanda non so rispondere. Dovresti chiedere a chi è esperti di diritto del lavoro (sindacati, ecc.).
      Alla seconda domanda rispondo che dipende dalle mansioni di cui stiamo parlando.

  5. Buongiorno, una precisazione in merito alla “validità” e scadenza delle visite mediche periodiche: a vostro avviso fa fede la data esatta o si può considerare che la visita sia valida purchè sia programmata entro il mese?
    Es: data effettuata 01/02/2023; visita da ripetere entro 31/01/2024 oppure entro il mese di febbraio 2024? questa seconda soluzione potrebbe andare bene in linea di massima per tante tipologie di lavoratori (vdt ad es…) ma per lavoratori rischio alto?

    1. Marco, l’idoneità ha una data di scadenza specifica, scritta sull’idoneità stessa; la nuova visita va fatta entro quella data.
      (Se si fa in ritardo di qualche giorno “non succede niente” a meno che non viene un controllo o accade un incidente, eccetera…)

  6. Buongiorno, la visita con il medico del lavoro per la prosecuzione dell’attività lavorativa durante l’ottavo mese di gravidanza deve essere svolta in orario lavorativo?

        1. Daniele, le visite si fanno solo in orario di lavoro, se sei in malattia non è possibile fare la visita.
          Il dottore stesso ti deve mandare via…

  7. BUONASERA , HO FATTO VISITA DEL LAVORO , IL MEDICO MI HA DETTO DI ESSERE IDONEA MA CON RESTRIZIONI ADESEMPIO CARICHI FINO A 10 KG. POI HA ANCHE DETTO CHE HO DIRITTO A UN’INDENIZZO DEL 15% COSA SIGNIFICA?
    GRAZIE

  8. Buongiorno,
    volevo sapere se la visita periodica annuale deve essere comunque effettuata anche se il medico competente, dopo un visita preventiva, ha previsto il successivo controllo dopo cinque anni?
    Grazie

    1. Maurizio, per i lavoratori VDT (impiegati, progettisti, ecc.) di età inferiore a 51 anni e senza problemi di vista o di postura, la legge dice che si può fare la visita quinquennale. Anche se la decisione spetta al medico del lavoro aziendale.

  9. Buongiorno a seguito della visita periodica mi è stata riscontrata pressione arteriosa alta ,il medico del lavoro ha ritenuto opportuno sospendermi dal lavoro fino a che non presenterò certificati di visita cardiologica e holter pressorio. Bene visto che queste visite specialistiche sono costose sono a carico dell’azienda o del lavoratore . Grazie

    1. Pasquale, il medico non “sospende dal lavoro”; il medico del lavoro da una non idoneità alla mansione specifica.
      Vuol dire che, per esempio, non puoi guidare il furgone (faccio un esempio) a questo punto il datore di lavoro, prima di sospenderti dal lavoro, deve trovare delle alternative, per esempio, ti assegna un compito in magazzino.

      Le visite mediche sono per te, per la tua salute e puoi prenotarle tramite il servizio sanitario nazionale.
      Se le cose vanno per le lunghe e decidi di fare visite private (col SSN ci possono essere tempi di attesa per alcuni esami) puoi chiedere al datore di lavoro se ti aiuta contribuendo ai costi ma non ci sono obblighi in tal senso.

    1. Paola, di solito si ascoltano cuore e polmoni, si palpa addome e fegato, si guarda la colonna vertebrale… Quindi sì, senza togliere reggiseno e pantaloni/gonna.

  10. Buongiorno, ho fatto la visita con il medico del lavoro che ha constatato che non posso continuare a svolgere il lavoro che faccio a causa delle mie patologie. Mi ha spiegato brevemente come funziona e mi ha messo la visita di controllo a 6 mesi. Io sinceramente desidererei che il tutto si risolva prima dei 6 mesi perché la salute prima di tutto, anche e soprattutto sul posto di lavoro. Altri colleghi hanno già ricevuto il responso della visita, ma io ancora non ho ricevuto niente. Quanto è bene che io attenda prima di scrivere al medico del lavoro e chiedergli info?

  11. Buongiorno,
    Lavoro in un ente pubblico appartenente al Mnistero della giustizia.
    Da qualche settimana ho effettuato visita medica, il medico del lavoro ha potuto stabilire che ho il collo bloccato e necessito di fisioterapia. Mi ha chiesto inoltre quante ore di lavoro svolgo al pc.
    Il medico di base mi ha già prescritto rx e visita fisiatrica.

    Come devo muovermi?

      1. Buongiorno, sono assunta da ormai 7 mesi come impiegata commerciale, non mi hanno mai fatto fare visita medica, è normale? Non mi è mai capitato

        1. Chiara, se lavora davanti al computer per più di 20 ore alla settimana deve fare la visita medica, chieda spiegazioni al direttore del personale…

          1. Si, lavoro 40 ore settimanali, 30/11 mi scade il contratto a termine, non verrà rinnovato perciò oramai è tardi

  12. Buon giorno, ho chiesto alla mia azienda di entrare in contatto con il medico aziendale ma si rifiutano di darmi un recapito.
    E’ “normale” la cosa ?
    Grazie, saluti
    p

    1. Pietro, non so se è “normale”. Di certo se il lavoratore vuole un incontro col medico, deve avere l’incontro. Fai la richiesta per iscritto e dai un termine massimo di x giorni per poter incontrare il medico; se non ottieni nulla… segnala la cosa all’INAIL di zona.

  13. Salve, sono sotto sorveglianza sanitaria fino al 31 dicembre. Devo fare anche il certificato medico del mio dottore di famiglia?
    Grazie.

  14. Buongiorno, ho fatto la visita medica nel giorno di ferie pensando che, visto che era stata programmata post orario lavorativo, non risultava come orario lavorativo.
    Cosa succede ora ? Metto nei casini qualcuno ?
    Grazie in anticipo.

    1. Gianluca, non succede nulla. Hai solo sprecato le tue ferie lavorando…
      Purtroppo ci sono ancora aziende che hanno questo atteggiamento verso la salute dei propri lavoratori…

    2. Buon giorno, chiedo scusa, vorrei sapere esattamente quale tipo di permesso è dato al lavoratore che svolge visita medica di sorveglianza sanitaria, se orario o intera giornata
      Grazie

      1. Bianca, questa domanda dovrebbe farla al responsabile del personale della sua azienda.
        La legge dice che la visita si svolge in orario di lavoro, non di permesso.

  15. Buongiorno,
    recentemente il mio datore di lavoro si è dimenticato di farmi effettuare la visita medica periodica e nei giorni necessari ad organizzarla mi ha chiesto di stare a casa in ferie per non rischiare. Io ho accettato per quieto vivere, ma è legale?
    Grazie

    1. Stefano, la legge NON prevede questo…
      Tra l’altro dai documenti si vedrà chiaramente che c’è un “buco” tra le due date.
      Di solito se si è in ritardo con la idoneità si fa fare al medico una lettera di invito all’appuntamento così se c’è un controllo si fa vedere che si è in ritardo ma che è già stata fissata la visita medica.
      Far “sprecare” le ferie del lavoratore in questo modo è molto scorretto, secondo me.

  16. Buongiorno,
    mi chiedono di effettuare visita medica per test visivo periodico videoterminalisti (sono un’impiegata) dapprima sul luogo di lavoro, ora invece a 10 km di distanza (mezz’ora in auto). Ok mi dicono durante l’orario di lavoro, ma sono obbligata ad andare col mio mezzo personale? Per me ha un costo non solo di benzina, ma anche di parcheggio blu trovandosi lo studio in una piazza senza parcheggio pubblico. Ci tengo a precisare che faccio già 40 km a tratta per recarmi al lavoro e mentre agli altri colleghi la svolgono sul luogo di lavoro io solo l’unica su 50 dipendenti a dovermi recare allo studio del medico. E’ normale? Grazie e buona giornata

  17. Lavoro in smart-working nelle Marche ed il mio datore di lavoro mi ha chiesto di effettuare la visita medica obbligatoria a Milano. Le mie domande sono le seguenti:
    – é possibile per l’azienda designare un nuovo medico di riferimento, possibilmente nella mia regione?

    – Se non fosse possibile, le spese sostenute per il treno, il vitto e l’alloggio sarebbero a carico del datore dei lavoro?

    -Se il tempo impiegato per recarmi alla visita eccedesse le 8 ore lavorative, avrei diritto ad essere pagata anche per le ore trascorse sui mezzi per recarmi e per tornare dalla visita?

    Grazie
    Marta

    1. Marta, le visite si effettuano in orario di lavoro e non devono costare nulla ai lavoratori (tutte le spese sono a carico del datore di lavoro).

      Se non sono previsti viaggi a Milano, il mio consiglio è senz’altro di organizzare la visita a Pescara; al datore di lavoro costerà senz’altro meno che pagare la sua trasferta.

  18. buongiorno , dovrei iniziare il tirocinio in ospedale nei laboratori per tirocinio tesi di laurea magistrale in tecno biologia medica, volevo sapere se devo provvedere in privato alla visita del medico legale ? o deve provvedere l’azienda a tale visita? grazie

    1. Buongiorno Giacomo, dovrebbe farla l’azienda da cui andrà a lavorare (anche solo per un breve tirocinio) però, purtroppo, vedo che molte aziende “per risparmiare” dicono al lavoratore di arrangiarsi.

  19. salve, dovrei iniziare il tirocinio per la tesi di laure magistrale nei laboratori di un ospedale, è richiesta la visita del medico del lavoro, mi chiedevo se devo farla all’esterno , o deve essere l’azienda a provvedere a farmi la visita medico legale? grazie

  20. È possibile evitare la visita medica presentando una certificazione di cui si è già in possesso (es. attività sportiva agonistica), peraltro molto più accurata della visita di controllo prevista? Grazie

  21. buonasera,
    posso, dopo aver svolto la visita dal medico del lavoro competente dell’azienda ( quindi anche dopo prelievo del sangue o vaccinazione anti tetano ), effettuare anche servizio vero e proprio con le mansioni che mi competono?

  22. Buongiorno, mi chiedono di fare la visita medica per lavoro fuori dal mio orario e fuori dal comune dove è la sede di lavoro.. ci metto mezz’ora ad andare e mezz’ora a rientrare … il mio datore di lavoro mi dice che mi riconoscono come retribuzione solo la mezz’ora per la visita… è corretto? Grazie per la consulenza

    1. Buongiorno, appena assunto era stata fissata la data della visita medica. Purtroppo in quei giorni però sono stato pocobene e son orimasto assente per malattia dal lavoro quindi non l’ho svolta. Non è poi più stata fissata una data per recuperarla e io, preso dal lavoro me ne sono dimenticato, sono passati mesi, devo preoccuparmi ?

  23. Lavoro da 11 anni in un condominio come custode/pulizie. Non ho mai fatto visite mediche quando so che altre custodi la fanno annualmente. A chi mi posso rivolgere per segnalare questo. Visto che ho problemi alla schiena dovuto a pesi.

      1. Buongiorno, appena assunto era stata fissata la data della visita medica. Purtroppo in quei giorni però sono stato pocobene e son orimasto assente per malattia dal lavoro quindi non l’ho svolta. Non è poi più stata fissata una data per recuperarla e io, preso dal lavoro me ne sono dimenticato, sono passati mesi, devo preoccuparmi ?

  24. Se sono stata giudicata idonea al lavoro ma ora lavoro presso un’altra azienda, posso utilizzare il certificato di idoneità rilasciato dal precedente medico competente diverso da quello della nuova azienda?

  25. buon giorno , sono una dipendente privata attualmente a casa per causa gravidanza a rischio , la mia domanda e’ , dovrei presentarmi comunque il giorno fissato per la visita medica oppure posso astenermi vista la mia situazione ?
    grazie

    1. Matilde, le visite mediche “del lavoro” si possono fare solo se si è “al lavoro”. Quindi no, non dovresti presentarti. In realtà non dovrebbero proprio invitarti alla visita.

  26. Buongiorno, se il giorno della visita sto svolgendo il turno notturno sono obbligato a presentarmi alle 9:00 del mattino? Dopo aver concluso il turno dalle 22:00 del giorno prima alle 06:00 del il giorno della visita.

    1. Matteo, l’organizzazione della visita medica deve tenere conto dei turni del lavoratore, quindi direi che hanno sbagliato a fissare l’appuntamento.
      Ti consiglio di avvisare che non potrai partecipare causa turni.
      Tieni presente che la visita medica è un momento di lavoro e che il tempo speso nella visita deve essere remunerato.

      1. Buonasera, il lavoratore deve essere pagato x andare a visita…ok ma il nostro datore ci paga con le nostre FERIEEE. È giusto secondo voi oppure dovremmo essere pagati come se fossimo in servizio?.
        Ciao grazie

    1. Ho fatto domanda di visita straordinaria al medico competente. Lo stesso mi ha negato detta visita. A distanza di due mesi, circa, mi scrive la segretaria del m.c. Dicendomi che la richiesta è stata accettata e mi stabilisce giorno e ora. È nella norma tutto ciò?

      1. Filippo, non posso giudicare senza sapere i fatti precedenti. Se la richiesta è giustificata (è chiaro il motivo della richiesta e il motivo è valido) la visita medica va accettata; se invece non c’è un motivo chiaro o se la richiesta viene fatta troppo spesso, può anche venir rifiutata. Anche se non c’è urgenza può essere rifiutata, soprattutto se entro breve ci sarà la visita annuale.

    2. Mi scusi vorei sapere inf.mi è stato chiesto fare visita esame di sangue per pattite, e poi dopo5 giorni fare visita mediccha,tutto questo sempre fuori di orari di lavoro e fuori sarebbe 30km solo andata.120 km totale e tempo come posso chiedere rimborso?grazie

      1. Jolanda, come abbiamo scritto più volte: non ci devono essere costi per il lavoratore: tutti i costi devono essere a carico dell’azienda. Le visite si devono effettuare DURANTE le ore di lavoro (pagate).
        Se il suo datore di lavoro non fa così, deve segnalarlo alla INL o ai sindacati.

        1. Buon giorno, se la visita di idoneità fisica, ” la prima visita”, viene fatta prima dell’assunzione, come può essere retribuita, visto che non si è ancora assunti?

          1. Nicola, la preassuntiva, contrariamente alle altre visite, non si svolge durante l’orario di lavoro in quanto l’azienda non ha ancora assunto il lavoratore, pertanto, ovviamente, non sarà retribuito il tempo speso per la visita.

  27. lavoro in una piccola ditta riparazioni auto da 3 anni e il mio collega da 5 e il datore di lavoro non ci ha mai fatto fare una visita medica,come è possibile?chi controlla?ha trovato qualche escamotage per non pagare le visite? grazie

      1. Buongiorno, appena assunto era stata fissata la data della visita medica. Purtroppo in quei giorni però sono stato pocobene e son orimasto assente per malattia dal lavoro quindi non l’ho svolta. Non è poi più stata fissata una data per recuperarla e io, preso dal lavoro me ne sono dimenticato, sono passati mesi, devo preoccuparmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Condividi