test antidroga a sorpresa

Test antidroga a sorpresa: si può fare?

Il test antidroga sul lavoro, o “drug test”, è obbligatorio per determinate mansioni e viene svolto secondo determinati tempi e modalità

Il test antidroga eseguito in ambito lavorativo, più comunemente chiamato “drug test” è obbligatorio per legge per tutte quelle categorie di lavoratori che svolgono mansioni pericolose.

L’assunzione di droghe come cannabis, cocaina, metanfetamina o oppiacei aumenta il rischio di infortunio e mette in pericolo tutti coloro che possono venire indirettamente coinvolti da un errore della persona sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Vediamo di capire di più su quando e come viene eseguito il drugtest sul lavoro.

Indice:
Chi viene sottoposto al test antidroga sul lavoro
Il mio datore di lavoro può sottopormi a un test antidroga a sorpresa
Quali sostanze vengono ricercate nel test antidroga
Quanto rimangono le sostanze nelle urine
Il lavoratore può rifiutarsi di eseguire il test antidroga
Cosa succede se mi rifiuto di fare il test antidroga
Cosa succede se il lavoratore è positivo al droga test ma non viene sospeso
Cosa succede se risulto positivo al test antidroga
Quali lavori vengono sottoposti a test anti droga
Conclusioni: test antidroga a sorpresa, si può fare?

Chi viene sottoposto al test antidroga sul lavoro

Gli esami tossicologici sul lavoro (test antidroga e alcool test) possono essere effettuati solo a norma di legge.

Le categorie di lavoratori che vengono sottoposte agli accertamenti per verificare la dipendenza da sostanza, sono coloro che svolgono mansioni pericolose, per sé stessi e per terzi che potrebbero essere coinvolti.

Nel caso in cui il datore di lavoro avesse dei sospetti su un lavoratore che non rientra nelle categorie sottoposte a esami tossicologici, può intervenire solo rivolgendosi al 112.

Il datore di lavoro può sottopormi a un test antidroga a sorpresa

Come abbiamo visto ci sono determinate mansioni che per legge vengono sottoposte ai controlli tossicologici, perciò non si può parlare propriamente di test “a sorpresa”.

Di norma questi esami vengono svolti 1 volta all’anno dal Medico Competente, insieme alle altre visite della Sorveglianza Sanitaria.

Il lavoratore non verrà informato sulla data precisa in cui l’esame sarà effettuato (perchè ciò potrebbe compromettere la veridicità dei controlli), ma in alcuni casi va fatto (per esempio nel caso in cui il lavoratore non è mai in sede) ma con preavviso di massimo 24 ore prima sull’effettuazione del droga test.

Quali sostanze vengono ricercate nel test antidroga

Le principali sostanze che vengono ricercate nel test antidroga sono cannabis, cocaina, oppiacei, eroina, anfetamina, morfina e steroidi.

Il drogatest viene effettuato dal Medico Competente Aziendale in diversi modi: può essere svolto analizzando un campione di saliva, ma molto più frequentemente attraverso l’analisi delle urine.

analisi delle urine test antidroga

Quanto rimangono le sostanze nelle urine

Non si può stabilire con certezza il tempo in cui le droghe rimangono nel nostro organismo, perché dipende, oltre che dal tipo di sostanza, dall’età, dal peso e dallo stato di salute dell’individuo, e anche dalla frequenza con cui vengono assunte.

Possiamo fare riferimento a dei tempi indicativi:

Amfetamine2 – 4 giorni
Barbiturici4 – 7 giorni
Benzodiazepine3 – 7 giorni
Cocaina2 – 4 giorni
MDMA1 – 3 giorni
Metadone3 – 5 giorni
Marijuana (THC)15 – 30 giorni
Metamfetamine3 – 5 giorni
test antidroga sostanze

Il lavoratore può rifiutarsi di eseguire il test antidroga

No. Il lavoratore non può rifiutarsi di effettuare il test antidroga, nel caso in cui ricopra mansioni che sono obbligate per legge a sottoporsi ai test tossicologici.

Gli esami tossicologici, sono regolamentati dal Testo Unico Salute e Sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/08) e sono importanti non solo per tutelare la salute del lavoratore stesso, ma anche quella di tutti i suoi colleghi.

L’assunzione di sostanze stupefacenti (compreso alcool) compromette la sicurezza di tutti coloro che lavorano insieme al lavoratore controllato. Inoltre, l’assunzione di droghe aumenta il rischio di infortuni sul lavoro.

Se la mansione non è tra quelle elencate dal decreto legge il lavoratore si può rifiutare di fare il test tossicologico senza temere conseguenze.

Se il datore di lavoro ritiene che un lavoratore, non addetto alle mansioni elencate nel decreto, faccia uso di droga, non può obbligarlo a fare il test antidroga, dovrà piuttosto segnalarlo alle forze dell’ordine.

Cosa succede se mi rifiuto di fare il test anti droga

Il lavoratore che si rifiuta di sottoporsi al test antidroga rischia l’arresto fino a 15 giorni e una multa fino a 309 euro.

In questo caso poi il datore di lavoro ha il giustificato diritto di procedere al licenziamento.

Cosa succede se il lavoratore è positivo al droga test ma non viene sospeso

Le sanzioni non sono solo per il lavoratore, anche il datore di lavoro ha la sua responsabilità.

Se un lavoratore risulta positivo al drogatest e il datore di lavoro non provvede a sospenderlo dalla sua mansione rischia l’arresto da 2 a 4 mesi e una multa di oltre 25mila euro.

Cosa succede se risulto positivo al droga test

Se il lavoratore risulta positivo al test antidroga o all’alcol test viene immediatamente sospeso dal lavoro, e perde l’idoneità alla mansione.

È molto importante ricordare che, in caso di positività, il medico del lavoro ha sempre l’obbligo di mantenere la privacy del lavoratore. Il medico non può comunicare all’azienda il risultato positivo del test ne informare il datore di lavoro sulla sostanza riscontrata, si limiterà a esprimere un giudizio di non idoneità.

Se il lavoratore risulta positivo, quindi, il datore di lavoro ha il diritto di sospenderlo temporaneamente, e eventualmente può affidargli una mansione alternativa.

A questo punto è il Medico Competente che decide come procedere: il lavoratore può essere rinviato a eseguire nuovi accertamenti, tra cui anche il test sul capello. (Ricordiamo che tutti gli esami saranno a carico del datore di lavoro.) Se però il lavoratore si dimostra recidivo e il medico competente sospetta una tossicodipendenza, provvederà a inviarlo al SERT o alle altre strutture presenti sul territorio, per iniziare un percorso di disintossicazione.

In futuro, se la disintossicazione avrà successo, il lavoratore potrà riprendere la sua normale attività lavorativa.

accertamenti anti droga

Quali lavori vengono sottoposti a test antidroga

Gli esami tossicologici sono obbligatori per legge nella Sorveglianza Sanitaria dei lavoratori che ricoprono mansioni pericolose che potrebbero mettere a rischi la salute di sé stessi e degli altri.

Le mansioni lavorative soggette a esami tossicologici sono indicate nell’allegato A del PROVVEDIMENTO 30 ottobre 2007.

Le categorie interessate sono:

  1. Autisti (per il trasporto di merci persone)
  2. Mulettisti (ossia i lavoratori che utilizzano il muletto)
  3. Tutti coloro che svolgono lavori in spazi confinati (gallerie, cave, miniere)
  4. Tutti coloro che svolgono lavori in alta quota (molto frequente nel settore edilizia)
  5. Lavoratori alla guida di macchine di movimentazione terra e merci (gru, escavatori, pale, cingoli..)
  6. Coloro che lavorano con gas tossici
  7. Coloro che lavorano con materiale esplosivo
  8. Coloro che lavorano all’interno di impianti nucleari
  9. Chi svolge attività per cui è richiesto il porto d’armi
  10. Polizia e Forze armate
  11. Personale marittimo
  12. Personale ferroviario
  13. Piloti di aerei
  14. Agricoltori che guidano il trattore
  15. Operatori sanitari a rischio lesioni da taglio o punta (ad esempio l’infermiere che esegue i prelievi o l’igienista dentale)
  16. Medici che svolgono interventi invasivi
drug test lavoro

Conclusioni: test antidroga a sorpresa, si può fare?

Come abbiamo visto il test antidroga sul lavoro (drug test) può essere eseguito solo a norma di legge e è obbligatorio nella Sorveglianza Sanitaria di determinate categorie di lavoratori, che svolgono mansioni pericolose, tra cui: chi si occupa di trasporti, della conduzione di mezzi, chi lavora con materiale tossico, esplosivo o chi svolge lavori in alta quota.

Il lavoratore non deve essere informato sulla data in cui si svolgeranno gli esami tossicologici.


Hai ancora qualche domanda a cui non hai trovato risposta?

Lascia un commento qui sotto e ti toglieremo ogni dubbio!

257 commenti su “Test antidroga a sorpresa: si può fare?”

  1. Se io vengo sottoposto ogni a anno alla visita medica insieme al drug test, adesso ho fatto solo dei prelievi organizzati dall’azienda, sono comprese esami tossicologici, di solito fanno l’esame delle urine.

    1. Buongiorno dottore, faccio il gommista e nella mia mansione non mi è mai stato richiesto il drug test.
      È entrata a fare parte l mia categoria con il nuovo decreto entrato in vigore lo scorso anno?
      Perché nella mail inviata dal medico del lavoro c’è scritto di portare tutta la documentazione per eventuali drug test.
      Vorrei capire se mi verrà effettuato oppure no?
      Grazie in anticipo

      1. Luca, dovrebbe chiedere al medico della sua azienda. Oppure a chi gestisce il personale. Chieda di sapere che esami sono previsti dal protocollo sanitario per la sua mansione di gommista.

        1. Ma se fin’ora non mi è mai stato richiesto in tutti questi anni, è possibile che di punto in bianco mi venga richiesto senza nessun preavviso?

  2. Salve dottore.Quante volte in un anno possono farmi il drug test in azienda? Esiste un limite oltre il quale si possa parlare di mobbing? Grazie

    1. Pasquale, non mi risulta ci sia un limite. Perché mobbing? Se non hai nulla da temere non dovrebbe infastidire un test tossicologico (non invasivo, solo raccolta delle urine).

      1. Buonasera dottore, la mia mansione non rientra tra quelle sopra elencate (a breve firmerò un contratto per addetto alle vendite in una grande azienda). Quando ho chiesto in cosa consisteva la visita medica preassunzione hanno evitatao di rispondermi ,lei sa per quale motivo non possono dirlo? Dovrò fare un drug test? La ringrazio anticipatamente

  3. Salve, devo lavorare in laboratorio analisi (analisi chimiche su vino) per un’aziend. In questo caso la mansione rientra nel drug test o non è previsto?

    1. Gabriele, suppongo di no ma, come sempre, è il DVR che identifica se ci sono rischi verso terzi per cui si ritiene necessario (o meno) effettuare il test tossicologico.

  4. buongiorno.. dopodomani devo fare questo test..io. xò avendo un problema neurologico ho la prescrizione x uno spray al thc che uso saltuariamente.. farò tutto presente con tanto di documentazione ma ho comunque l ansia che non sarò abilitato..ne sapete qualcosa in più? avrò dei problemi x questo?

    1. Manuele, non se che spray prendi… Se risulterai positivo al THC sarà un problema: non sarai abilitato alla mansione…
      Parlane prima col datore di lavoro, se sei in buoni rapporti, oppure parlane col medico prima di fare il test.

  5. Salve,a breve sosterrò delle visite mediche PRE assuntive in fase di colloqui,tra cui drug test,posizione conduzione macchine automatiche materiale esplosivo,in quanto cartucce per armi da fuoco.
    Non dovrebbero esserci problemi,ma in caso di positività al thc,quale sarebbe l’iter? Perché ho paura che mi segnalino al sert, che comporterebbe patente e altri problemi o mi scarterebbero e basta?
    La ringrazio

    1. Antonio, non possiamo sapere come reagiranno. Di solito, essendo una preassuntiva, ti scartano e basta ma non c’è un accordo che ti fanno firmare PRIMA del colloquio?

      1. No nessun foglio firmato,mi hanno semplicemente detto che mi comunicheranno il giorno per visite mediche e drug test,che spero sia via urina,possono decidere anche per i capelli o comparare urine e sangue?

  6. Buonasera lavoro come magazziniera non ho patentino muletto ed non ho intenzione di farlo il mio titolare può obbligarmi a fare il test delle urine ? Posso rifiutarmi ?

    1. Jessica, leggi le risposte a Silvia qua sotto, se non hai una mansione tra quelle elencate nel decreto legge non sei obbligata a fare il test tossicologico. Non sei obbligata, vuol dire che puoi rifiutarti senza conseguenze.

    2. Salve dottore ho un colloquio di lavoro dove potrebbero farmi fare il patentino del muletto ma io non ce l ho al momento quindi non guiderò il muletto subito… Ho la visita medica sarà comunque incluso il tossicologico? Anche solo per la possibilità dell’ Alto rischio generico?;

      1. Laura, io non posso saperlo… Se la tua mansione è tra quelle citate dal decreto (leggi l’articolo qui sopra) ci sarà il tossicologico, altrimenti no.

  7. Buonasera,se svolgo una mansione dove non è previsto drug test e nessun lavoro indicati per il drug test il mio datore di lavoro quindi potrebbe chiedere l’intervento del 112 per effettuarmi il test?

    1. Luca, non esattamente. A fronte di un evento di sospetto crimine o di danneggiamento, ad esempio, il datore di lavoro può richiedere l’intervento della polizia che – magari – effettuerà anche delle analisi tossicologiche.

      1. Buongiorno, se sono assunta come addetta alla segreteria devo eseguire gli esami del sangue e il test tossicologico? Se così fosse posso rifiutarmi? Il mio datore di lavoro può scegliere di farmi fare gli esami anche se non rientro nelle categorie a rischio? Io lavoro al pc quindi risulto videoterminalista

        1. Silvia, se la mansione non è tra quelle pericolose non devono fare il test tossicologico. Se te lo fanno fare lo stesso puoi rifiutarti senza problemi.

  8. Buonasera , volevo chiederle in caso di rifiuto di fare esame urine al lavoro posso incorrere a sanzioni disciplinari del tipo qualche giorno di carcere? In tal caso è il medico a deciderlo?…chiedo perché l’ho letto in altri siti,mi sembra assurdo una cosa così esagerata… In caso di test positivo se mi licenzio il giorno stesso decade tutto?? Grazie mille per la disponibilità

    1. Marco, la legge prevede anche l’arresto ma bisogna proprio aver fatto un gran casino per arrivare a tanto…
      Normalmente c’è la sospensione (a volte il licenziamento) e si viene avviati al SERT di zona per il recupero dalla dipendenza alle sostanze.

      1. Non ho combinato nulla per quello…… vorrei solo rifiutarmi di eseguire il test per farmi togliere la mansione del muletto…dato che sono per lo più in ufficio…. Quindi mi sta dicendo che se mi rifiuto e se vengo comunque sospeso da tale mansione per non idoneità …mi possono comunque obbligare ad andare al Sert? Per il licenziamento non mi interessa più di tanto ,dato che ho già un’altro posto di lavoro..che conseguenze posso avere se mi rifiuto anche di andare al Sert? Grazie in anticipo

        1. Marco, non è di sicuro la strada giusta… Se non ti presenti al SERT vieni segnalato alle forze di polizia.
          O ti licenzi o parli chiaro ai tuoi superiori che non vuoi più avere la mansione di mulettista e ti fai cambiare mansione.

          1. Buongiorno, se sono assunta come addetta alla segreteria dovrò eseguire gli esami del sangue e il test tossicologico? Se fosse così posso rifiutarmi dato che la mia categoria non è compresa in quelle a rischio?

    2. Salve, lunedì dovrei cominciare in una ditta di edilizia, so che mi faranno le visite al sangue e urina, non so se sono tossicologiche o meno, Ma uso di thc sono quasi 30 giorni che non faccio, e la cocaina sono 5 giorni, rifatta dopo 2 3 mesi, pochissimo, secondo lei posso stare tranquillo? Non so ancora la data delle visite mediche. Grazie

      1. Federico, il tossicologico (esame tossicologico) si fa solo nelle categorie descritte nell’articolo qui sopra.
        Se fosse un esame tossicologico, la cocaina si vedrebbe di sicuro.

          1. Certo, erano un paio di mesi che non lo facevo e mai avuto una dipendenza o un bisogno, non so nemmeno perché è successo, e ho fatto poco, Ma comunque mi è venuto il dubbio, se passano altri 4 5 giorni diciamo, secondo lei può uscire?

          2. Certo dottore, ma Dopo quanto tempo non si potrebbe più vedere? glielo chiedo per stare più tranquillo, grazie mille

  9. Salve, se fossi un titolare di un azienda e se avessi il dubbio che dei miei dipendenti (cuochi) si droghino durante le ore di lavoro, come potrei tutelarmi ?posso fargli fare un test sul lavoro ? possono rifiutarsi di fare test ?

      1. Buonasera Gent.mo,
        Presso l’azienda dove lavoro sono impiegato come commerciale, però attualmente non essendoci più il magazziniere mi stanno facendo prendere l’abilitazione per il muletto. Non essendo io un lavoratore di una categoria di mestieri a rischio sarò comunque sottoposto a test tossicologici solo perché in possesso del patentino per il muletto? Inoltre le chiedo anche se per prendere il patentino verrò sottoposto a qualche visita?
        Ringraziandola anticipatamente le auguro una buona serata

        1. Marco, per prendere il patentino non so che cosa richiedono, non mi occupo di questa cosa.
          Per la visita medica: il fatto di avere la patente non implica che -automaticamente- si farà la mansione di mulettista.
          Se però si guida il muletto (anche solo una volta all’anno) allora si sta facendo “il mulettista”… quindi la visita medica includerà il test tossicologico.

      2. Buonasera Dottore, io soffro da sempre di “vescica timida” e solo l’ansia della visita mi blocca. Io non ho nessun problema a sottopormi al test saliva o sangue. È possibile richiedere uno di questi al posto delle urine per non perdere mansione?
        Grazie

      1. Buongiorno lavoro in un terminal portuale il 22/01/2024 mi e stato fatto il test tossicologico sul lavoro me ed a altri colleghi. Esito negativo . Ieri 6/02/2024 pochi minuti dopo aver iniziato il turno sono stato chiamato da un umpiegato per la sicurezza dove mi consegnava un avviso che entro un ora mi avrebbe portato in una clinica del territorio per effetturare un altro test tossicologico, mi è stato detto che sono stato scelto a “random “dal medico del lavoro. A causa del poco tempo a disposizione del medico che effettua i test e la mia vescica timida non sono riuscito a urinare, probabilmente mi verra consegnato oggi un altro avviso per ripetere il test.
        È giusto il comportamento dell azienda nei miei confronti? E contestabile? Premetto che tutti i test fatti negli anni hanno avuto esito negativo sia alcol che droga.
        Se qualcuno puo darmi una risposta glie ne sarei grato

          1. E come posso comportarmi in questo caso? A chi posso rivolgermi e contestare questo fatto? Puo essere considerato mobbing?

  10. Buonasera dottore lavoro presso un azienda ferroviaria appaltatrice e riguardo alla mia mansione per responsabile della sicurezza mi hanno fatto fare dei test quali alcool test e drug test, mi hanno dato una non idoneità in più mi hanno specificato di non poter lavorare neanche per aziende ferroviarie oltre alla revoca del patentino per la sicurezza. La mia domanda É possono farlo senza farmi fare un secondo test ? Oppure mi chiameranno per ripetere i test? Tutto questo in sede rfi di bari

    1. Alessio, non è chiaro chi le ha detto cosa… L’azienda che l’ha assunta le ha detto queste cose? O RFI le ha dette all’azienda…
      In ogni caso RFI può dire agli appaltatori chi entra e chi no nei suoi cantieri.

      1. Rfi mi ha chiamato per controlli annui per mantenere l abilitazione, ed rfi ha comunicato all’ azienda che non potrò lavorare in sede ferroviaria. Tutto questo su una visita medica, potrei fare ricorso?? Mi chiameranno di nuovo a visita? Ovviamente tutto a mie spese

        1. Alessio, non so se riesco a rispondere perché non si capisce chi le ha fatto la visita.
          Da quello che capisco io la situazione potrebbe essere questa:
          Il lavoratore è dipendente della azienda-A che fa la visita medica, da un controllo tossicologico risultato positivo viene tolta l’abilitazione a una determinata mansione pericolosa. Se non sono state rispettate le direttive regionali sui controlli tossicologici può fare ricorso.
          Però lei parla di un ente terzo (RFI) quindi la questione non è tra lei e il suo datore di lavoro ma tra il suo datore di lavoro e RFI.
          Direi che RFI fa entrare in cantiere chi decide RFI. Non ci sono appelli. E’ RFI che dice all’azienda-A “il lavoratore XY non può entrare in cantiere. Punto.
          …sempre se ho capito bene la questione.

        1. Marco, nei test abituali non si cerca alprazolam quindi no.
          Però devi segnalare al medico che ti visita perchè lo xanax causa gravi effetti collaterali se si conducono veicoli, ad esempio…
          La polstrada invece cerca anche l’alprazolam…
          “L’Art. 187 del codice della strada prevede sanzioni nei confronti del conducente di veicoli (a motore e non) che risulti positivo al test nel caso di controlli, poichè questi farmaci sono considerati sostanze psicotrope-sedative…”

          1. Giusto, si cercano queste sostanze:
            Oppiacei, Cocaina, Cannabinoidi,
            Amfetamina/Metamfetamina, MDMA,
            Metadone e Buprenorfina.
            Ovviamente il medico competente può prescrivere di cercare altre sostanze.

      2. Buongiorno, lavoro come assistente ad personam per una cooperativa sociale e trasporto una singola persona (sempre la stessa) con la mia auto (patente B) ogni mattina, per un breve tratto di strada e solo all’andata, senza ritorno, per 5 volte a settimana. La mia mansione principale non è questa ma quella ovviamente di essere un assistente all’autonomia dell’individuo, ma per recarci sul luogo in questione, lo devo passare a prendere io.
        Mi è stato comunicato che dovrò svolgere il drug test e che mi verrà comunicata la data per tempo, il che mi risulta strano.
        Io credevo comunque che il mio tipo di incarico non fosse soggetto a questo tipo di esami, volevo avere delucidazioni e capire se effettivamente sia corretto che io debba farlo per legge.
        Grazie e buona serata

        1. Alessandro, le norme sui controlli tossicologici sono regionali quindi bisogna anche considerare in che regione ti trovi. Comunque la visita medica deve essere adeguata alla mansione e ai rischi per te e per gli altri.
          Quindi come prima cosa ti devono adeguare la mansione aggiungendo i rischi di trasporto di persone. Poi in base alle norme regionali farai la visita medica.
          In lombardia per autista con patente B non è necessario il tossicologico.
          Comunque chiedi al datore di lavoro di avere maggiori spiegazioni. Se non ti risponde, chiedi di parlare col medico competente. Se non ti risponde, rivolgiti all’INL di zona.

    1. Buonasera,
      Se ho già fatto il drug test con il campione di urina, cercheranno correlazioni anche con il prelievo del sangue che è previsto nella visita medica standard?
      Grazie

      1. Christian, dipende dal lavoro che fai. Di solito no, non si fa. Ma se sei un macchinista o altro lavoro estremamente rischioso… può essere fatto.

  11. Salve , il 28/11 inizierò un nuovo persorso lavorativo come tecnico di campo (field technician) in ambito tecnico elettronico e guiderò l’auto aziendale con patente A. Sarò praticamente sempre trasfertista perché lavorerò in una regione diversa. Ho letto le mansioni ma non mi è chiaro se la mia figura è sottoposta ad un droga test.

  12. A giorni dovrò fare visita preassuntiva per autista patente b,non ho problemi a fare il test anti droga ma ho la fobia degli aghi..secondo lei mi faranno le analisi del sangue? E se si posso evitare di farle?

      1. Buonasera lavoro da anni nella solita azienda cartotecnica e con la solita mansione di stampatore, mai fatto drug test ma da questo anno sembra che verranno fatti controlli a campione tra tutti i dipendenti. La mia domanda è ,si puo fare? Cioe o la mia mansione era tra quelle a rischio prima e allora hanno sbagliato a non farlo o non puo diventarlo di punto in bianco. giusto?

        1. Ci, potrebbero aver riconsiderato alcuni fattori e ora la tua mansione è stata compresa tra quelle a “alto rischio”.
          Devi chiedere all’ufficio personale.

          1. Grazie per la risposta, ma nel caso non avrebbero dovuto avvertire come ad esempio per i mulettisti dell obbligo di tali accertamenti? grazie anticipatamente

          2. Sì, dovrebbero averlo comunicato. Comunque, lei sa se la sua mansione è pericolosa o no. Pericolosa verso gli altri, intendo. Un autista di camion che si addormenta al volante è pericoloso per gli altri. Il suo lavoro è pericoloso verso terzi?

        2. Buongiorno, mi sono candidato per lavorare con Cargo BiKe , mi faranno la visita medica, mi faranno anche test tossicologico ! Sono un vecchio fumatore

          1. Francesco, come possiamo saperlo noi? Chiedilo a loro, devono dirti che tipo di esami ti fanno.
            Secondo me non sei alla guida di mezzi particolarmente pericolosi quindi non dovrebbe esserci il test tossicologico ma meglio chiedere…

    1. Scirocco, leggi l’articolo. Il senso della legge è chiaro: chi ha in mano strumenti che possono causare ingenti danni devono fare il test tossicologico.

      1. Salve,nel test delle urine per carrelisti se io assumo la buprenorfina è un problema? cioè mi spiego non faccio uso di droghe ma quotidiananente lo prendo.nei risultati Me lo trovano?

      2. Buongiorno sono oss in Emilia Romagna e per la prima volta quest anno il medico del lavoro ha eseguito drug test sulle urine. Ci ha detto che per la legge 81/08 può farlo. Se risulto positivo al 1 livello per thc e poi negativo agli esami di 2 livello al sert posso essere riammesso subito alla mia mansione oppure il medico del lavoro può continuare a farmi stare a casa? In quanto tempo posso tornare alla mia mansione?

  13. Buongiorno dottore , sono un operatore aeroportuale e mi sottopongo al controllo tossicologico ogni anno…ma da recente ho saputo che invece questo tipo di controllo in aziende con molti dipendenti è fatto a campione….me lo conferma? Grazie

    1. Giuseppe, dipende da cosa decide il medico competente. Noi li facciamo annuali più qualche controllo a sorpresa durante l’anno. Di solito.

      1. Ma tutti i lavoratori o solo un campione…perché io so di lavoratori che lo fanno ogni anno come me ed altri con la medesima qualifica che non lo fanno .volevo capire se è perché su circa 400 lavoratori solo una parte viene richiamata ogni anno.grazie.

          1. Per curiosità, chi lavora in aeroporto (check-in, imbarchi)deve essere sottoposto a controlli? io so di no, ma un amico ha detto che gli hanno fatto firmare un foglio in cui autorizzava i controlli di questo tipo.

          2. Lucia, la legge identifica le mansioni per cui è obbligatorio (legga l’articolo qui sopra). Per casi particolari però può essere che si sono raggiunti accordi diversi coi lavoratori, per cui è plausibile che, per esempio per chi ha funzioni di controllo della sicurezza, si debba effettuare un controllo tossicologico.

  14. Buongiorno, non rientravo nelle categorie indicate per le analisi delle sostanze stupefacenti. Senza un avviso preventivo vengo chiamato il mercoledì nell’ ufficio personale e mi fanno firmare il foglio per il giorno successivo. Io guido un pulmino all interno dell’ area aziendale , non sono abilitato per mezzi di sollevamento.
    Non avrei dovuto essere avvisato con un po’ di preavviso? Possono decidere da un giorno all altro le mansioni che rientrano?
    Grazie
    Cordiali saluti
    Fabio

    1. Fabio, da come descrivi i fatti direi che non sei nelle categorie per l’esame tossicologico. Ma magari il pulmino, carico di persone, è meglio farlo guidare da personale sotto controllo tossicologico… Non c’è una risposta secca alla tua domanda, dipende da diversi fattori, va visto il singolo caso.
      Per l’esame, non devono preavvisare con maggiore anticipo, altrimenti non è valido.
      No, non possono decidere le mansioni a rischio da un giorno all’altro.

  15. Buonasera ..! Io sono assunto come operatore ecologico ho effettuato le visite mediche esami del sangue e urine all’assunzione..! Un collegai ha accennato che faranno i drug test ..! Volevo sapere se è una cosa estranea alla visita annuale e se per la mia mansione viene effettivamente fatto ..! Grazie..!

    1. Carmelo, dipende da cosa prevede la tua mansione. Come potrai leggere nell’articolo qui sopra, se durante il tuo lavoro puoi causare danni rilevanti a te o agli altri ci sarà previsto un controllo tossicologico. Esempio: guida/manovra di mezzi meccanici o controllore di questi mezzi.

  16. Al momento del test devo comunque firmare dei documenti in cui dichiarò di prestare il consenso all’effetuazione di tali test o possono farmelo e basta?

    1. Andrea, bisogna firmare il consenso / non consenso (in entrambi i casi). Se rifiuti di compilare e firmare il foglio non ti possono fare il test (ma equivale a fare il test e risultare positivo).

  17. Buona sera, a breve devo fare un test pre assunzione, appena saputo ho smesso di fumare e oggi ho fatto un test preso in farmacia di una nota marca ed è risultato negativo, volevo sapere se i test di laboratorio sono più efficaci o se posso stare tranquillo, il test sarà tra cinque giorni. Grazie

  18. Salve, inizio a breve lavoro come operaio 5 livello con mansione agente di servizio, ma in pratica consegno Boccioni acqua negli uffici con furgoncino aziendale patente b. Chiedevo se secondo lei la mia è una mansione dove è previso il test antidroga obbligatorio. La ringrazio in anticipo.

    1. Michele, l’elenco delle mansioni lo trovi nell’articolo. Uno degli articoli cita:

      conducenti di veicoli stradali per i quali e’ richiesto il
      possesso della patente di guida categoria C, D, E, e quelli per i
      quali e’ richiesto il certificato di abilitazione professionale per
      la guida di taxi o di veicoli in servizio di noleggio con conducente,
      ovvero il certificato di formazione professionale per guida di
      veicoli che trasportano merci pericolose su strada;

      1. Buonasera ho fatto la visita annuale dal medico del lavoro quest’anno per la prima volta mi ha fatto firmare sia per le analisi del sangue che per alcol test e test HI V. Può aver eseguito anche il drug test e non avermelo detto o deve essere dichiarato?

          1. La ringrazio è per la mansione di oss in rsa. Nell elenco di mansioni a rischio si parla di sanitari che vengono esposti a ferite da taglio o da punta e non è il mio caso,puo essere eseguito ugualmente? Posso fare ricorso nel caso venga eseguito visto che la mia mansione a mio parere non rientra nell elenco delle categorie in obbligo?

  19. Buongiorno dottore,

    a breve sarò un impiegata logistica e mi occuperò di organizzare viaggi e tratte, posso essere anch’io soggetta a drug test? Grazie mille

          1. Buongiorno dottore questa mattina mi è stato comunicato che non farò più il drug test (guido il muletto da quasi 18 anni) è successo che per un paio di anni, durante le visite nn ho eseguito il drug test ma nn perché nn volevo ma perché semplicemente nn riuscivo ad andare al bagno… Il medico può prendere la decisione di togliermi l idoneità per questo motivo?

    1. Paolo, non conosco le politiche aziendali della tua azienda. Forse non saranno contenti di avere un dipendente tossicodipendente. Dipende da mille cose, come faccio a rispondere a questa domanda…?…

      1. Salve dottore
        Domani ho la visita di prima assunzione come meccanico mezzi pesanti non ho altre patenti oltre la B. Le visite sono a digiuno e mi chiedo se potevano comprendere anche il drugtest..nelle mie visite passate non ho mai fatto la visita a digiuno ma le analisi del sangue si..potrei saperne di più al riguardo? Non ho avuto nessuna comunicazione per drugtest. Grazie mille

        1. Massy, non possiamo sapere i rischi della tua mansione…
          Se ci sono rischi per l’incolumità di terzi, ci sarà il test tossicologico, altrimenti non ci sarà.

  20. buongiorno dottore…sn un magazziniere e puntualmente mi sottopongo ai drug test annuali,risultati sempre negativi! a fine giugno svolgo il test dove dichiaro di aver assunto un medicinale il caffettin usato dalla mia fidanzata la quale è serba! questo medicinale è usato in serbia per il mal di testa e io l’ho preso per questo motivo in assenza di moment e l’ho dichiarato in sede di analisi! cosa succede? succede che risulto positivo al drug test e parlando cn il mio responsabile al lavoro si scopre che questo caffettin contiene la codeina considerata un oppiaceo… cosa di cui io nn ne ero a conoscenza! vengo immediatamente sospeso dalla mansione e inviato al sert dove mi presento esattamente ieri! tenga presente che io ad oggi nn conosco la sostanza a cui sn risultato positivo perchè mai mi è stata comunicata in quanto nemmeno ieri al sert me lo hanno saputo dire perchè nn si riusciva ad aprire il file cn le mie analisi! io ho fatto presente che nn assumendo droghe l’unico motivo della mia positività poteva essere questo caffettin da me dichiarato in sede di analisi e da me fatto vedere la scatola pure a lei in sede di colloquio al sert! fatto sta che mi ha detto che la trafila da fare sn tre esami dell’urina a sorpresa più l’esame del capello il tutto senza sapere il motivo per cui ero là da lei! quello che le chiedo è… posso fare ricorso? posso fare causa al mio medico del lavoro che mi ha inviato al sert senza farmi fare un nuovo test sapendo che io avevo dichiarato l’uso di questo farmaco? tenga presente che nemmeno il medico del lavoro ha saputo dirmi a cosa ero risultato positivo… e ciò nonostante mi ha inviato al sert! a cosa serve dichiarare l’uso di un medicinale assunto tra l’altro due volte in un anno se poi in sede di analisi nn lo si prende in considerazione? in poche parole c’è qualcosa che posso fare per evitare questa agonia anche assumendo un avvocato? grazie e saluti!

    1. Alessio, ogni regione ha le sue norme specifiche, dovresti far dare dal medico competente o dalla ASL il regolamento della tua regione.
      In Lombardia, per esempio, la procedura è la seguente (per brevità riassumo per sommi capi): Se risulti positivo, ricevi la comunicazione e si effettua un secondo esame (di conferma) in centro abilitato che provvede a preparare tre provette identiche: Sulla prima provetta si effettua il test. Se è positivo, il medico competente viene prontamente informato e anche il lavoratore che può chiedere un’ulteriore analisi, su una delle altre due provette, in altro laboratorio, entro 10 giorni dalla notifica di positività.
      Quanto sopra viene chiamato “primo livello” e il lavoratore può farsi rappresentare da un tecnico o da un legale.

      Se, dopo la positività al Primo livello, si viene mandati al SERT si effettueranno le analisi di “secondo livello”.

      Qui analizzano sia le urine che il capello e sicuramente vedranno che non c’è traccia di sostanze stupefacenti (visto che sono passati 2 mesi da quando hai assunto questa Caffettin serba) e verrà quindi dichiarata la “assenza di tossicodipendenza da sostanze stupefacenti”.

      Non so in che regione vivi e non so se la procedura è diversa rispetto alla Lombardia; se tu fossi in Lombardia direi che ci sono stati degli errori nelle comunicazioni, nei tempi e anche nei metodi.

      1. grazie dottore…quindi lei mi sta dicendo che in lombardia avrei dovuto effettuare in seguito alla prima positività un altro test su un nuovo campione di urina?!io abito in veneto!

        1. Sto dicendo che in Lombardia la procedura sarebbe stata come ho descritto (riassumendola in due righe). In Veneto non conosco la procedura. Se vuoi sapere come è la procedura in Veneto basta che chiedi o ti informi presso il vostro medico competente o presso la ATS o anche presso il SERT.
          Adesso, passati 2 mesi dal primo test, non ti conviene fare il test di secondo livello e chiudere la questione? Casomai consultati con un avvocato e fatti consigliare da lui/lei.

          1. grazie dottore…probabilmente sarebbe la cosa più semplice ma per me ora è anche una questione di principio in quanto se ci sn stati degli errori che mi hanno danneggiato ritengo sia giusto che mi tuteli!anche perchè una volta che si entra al sert presumo che si rimanga registrati per sempre e questo per una aspirina serba da me dichiarata mi sembra francamente eccessivo e difeicile da accettare…grazie!

  21. Parliamo sempre di operai ma per il datore di lavoro??Lui non si deve sottoporre al test antidroga? Mi piacerebbe molto sapere la risposta. Grazie

  22. Salve, è possibile che facciano il test prima di iniziare il lavoro ovvero dopo la fase del colloquio? Se si accade nella maggior parte delle logistiche o è più raro?

    1. Fabio, se la mansione prevede la guida di macchinari (come il muletto) è indispensabile fare il test prima dell’assunzione o, almeno, nel periodo di prova.

  23. Buongiorno dottore !
    Io al lavoro uso il muletto e in un controllo del drug test in azienda sono risultato positivo al thc di pochissimo , perchè soffrendo di sindrome delle gambe senza riposo ho provato alcune gocce di olio comprato regolarmente in un negozio dove vendono cannabis legale .
    Sono 5 mesi che per questa cavolata vado a fare il controllo delle urine una volta al mese , adesso mi è arrivata la lettera di presentarmi all assl per un controllo del capello e urine , la mia domanda è : è normale prassi ? Specifico che non ho piu lontanamente preso nessuna goccia di olio ne niente altro !! Grazie dottore

  24. allora, lavoro come NCC, so per certo che alcuni colleghi “pippano” cocaina per poter sostenere i ritmi di lavoro imposti dal titolare, tra l’altro questi ne è a conoscenza e non è nuovo ad “aiutare” i suoi autisti in caso di analisi, tuttavia quest’anno in azienda le analisi non sono state fatte, o meglio era stata fissata la visita medica ma ci è stata comunicata la data con un preavviso di 4 giorni, rendendo inutile il test che infatti ha causato un po’ di irritazione da parte del medico che si è rifiutato di farlo… vorrei sapere cosa rischiamo noi che non ci siamo sottoposti al test (per cause non imputabili alla nostra volontà) ecosa rischia il titolare nel caso che un collega la combini grossa e venga sgamato

      1. Buonasera,le volevo chiedere una cosa,io ho già fatto drug test all’ospedale per l’esercito,e a breve devo andare a fare i 3 giorni di prove fisiche.Secondo lei me lo fanno rifare il drug test? Intendo li in centro di selezione

        1. Alex, non posso rispondere senza sapere nel dettaglio che cosa fa, che macchinari usa…
          In generale deve farsi questa domanda:
          se durante il lavoro sono ubriaco o drogato e non riesco a controllarmi, faccio un disastro oppure no? Metto in pericolo la mia vita o la vita di altri, oppure no?

  25. Buongiorno sono assunto presso azienda metalmeccanica quale impiegato con funzioni di addetto controllo qualità. Ho abilitazione alla condizione di carrello elevatore e carroponte che saltuariamente utilizzo. Rientro nelle categorie a rischio per le quali è previsto il controllo antidroga?
    Grazie

  26. Buonasera,due anni fa mi hanno fermato e mi hanno trovato poco più di mezzo grammo di cocaina, e mi hanno fatto il 75, senza togliermi la patente, poi mi hanno chiamato a fare il test del capello e sono risultato positivo, e mi hanno tolto la patente per sei mesi, alla fine dei sei mesi di sono riandato in commissione e mi hanno fatto fare capello e urina ed era tutto negativo, e mi hanno ridato la patente per 6 mesi, adesso scaduti i sei mesi mi hanno fatto rifare il capello ed e’ negativo, e devo andare a fare tre volte l’ urina nelle prossime tre settimane ma so che sono negativo, per quanto mi rinnoveranno la patente adesso???? Se potete darmi un minimo di risposta mille grazie

    1. Luca, mi spiace ma non sappiamo rispondere, qui ci occupiamo di sorveglianza sanitaria in azienda. Questo quesito va posto a chi si occupa di patenti di guida.

      1. Ok dottore sono sempre marco ho ricevuto il suo messaggio ma non mi fa scrivere sotto la sua risposta,
        Ma lei che lo fa di mestiere cosa pensa? Dopo un mese sono state analizzate le urine? Devo comunque ricevere qualche comunicazione,mi viene solo il dubbio che possa avere scritto male l’indirizzo mail ma ho lasciato anche il mio numero di telefono

        Un caro saluto e grazie del suo tempo

  27. Ciao io dovrei fare tra 1 settimana il corso per la patente del muletto. Volevo chiedere delle info a riguardo..
    1- al corso del muletto prevista anche la visita medica specifica oppure no, se si dopo quanto tempo dal conseguimento del corso.
    2- io per quest’anno mi hanno già fatto fare la visita medica a Marzo se supero il corso del muletto dici che mi faranno fare di nuovo la visita però specifica grazie

    1. Nicola, devi chiedere al responsabile della tua azienda, non a noi… Se fossi io il datore di lavoro farei la visita medica PRIMA di far fare il corso per il muletto.

  28. Salve
    Test tossicologico positivo durante la visita annuale confermato dal laboratorio autista veicoli pesanti .comunicazione al sert e temporanea non idoneità.
    C’è anche il ritiro patente e sospensione rinnovo passaporto?
    Grazie toni

    1. Toni, suppongo che il SERT farà la comunicazione alle forze di polizia o alla motorizzazione però è una cosa di cui non ci occupiamo per cui è solo una mia supposizione…
      Per il passaporto invece non credo proprio che ci sia una azione in tal senso.

  29. Ho fatto uso di sigaretta elettronica contenente HHC, non ne ho fatto uso eccessivo.
    A distanza di circa 2 settimane avrò il test drug per il lavoro, sarò a rischio?

      1. buonasera mi hanno posticipato il drug test di 3 mesi dovevo farlo a luglio ad un anno preciso dal precedente ma sono venuti ad ottobre perché a luglio ero in ferie
        volevo chiedere per il prossimo verranno a luglio come tutti gli anni o ad ottobre ad un anno dall’ultimo
        grazie e buona serata

          1. Buongiorno Dottore,ho effettuato la visita annuale aziendale compreso il drug test,quest’anno il nostro solito medico e’andato in pensione e ne abbiamo un altro,e’passato un mese dalla visita e non ho ricevuto nessuna comunicazione,un mio collega ha ricevuto la mail con l’idoneita’ due giorni fa,non ho nulla da nascondere ma volevo chiederle dopo quanto tempo le urine vengono analizzate e quanto ci vuole per avere l’esito.
            In attesa,saluto cordialmente

      1. salve io non son riuscito a urinare la prima volta in quanto non avevo mai dovuto farlo e quindi non me l aspettavo me lo rifanno domani cioè dopo dieci giorni se non mi presento e vado in mutua cosa succede? perché effettuando il test a casa son ancora leggermente positivo al THC…

        1. Matteo, nell’articolo qui sopra è descritto cosa succede se non si fa il test.
          Inoltre ricorrere alla “malattia” falsamente, non è etico ed è anche reato.

        2. Buongiorno,
          Dovrei fare la visita aziendale in un supermercato preassuntiva. Non guiderò il muletto, sarò un addetto normale.

          Mi farò un visita di per verificare spirometria ecc o anche droghe?

          Se sapessi il risultato dopo, potrei ‘ritirarmi’ dal lavoro e non avere conseguenze come Sert ecc?

          Grazie dell’aiuto

          1. KR, dipende dalla mansione e dai rischi… Non posso saperlo senza leggere il DVR o il protocollo sanitario. Dovrebbe chiedere al direttore del personale che visita le faranno, con che esami.
            Comunque sia, può “ritirarsi” al momento dell’esame delle urine (non lo effettua).

      2. Ho avuto il drug test a lavoro e sono risultato non idoneo, ho dovuto fare il sert e in seguito accertamenti a lavoro, ora mi stanno sottoponendo a test a sorpresa, quento durano questi test a sorpresa?

  30. Buonasera, sono un elettricista in apprendistato, questo venerdì avrò le analisi del sangue e delle urine annuali, premetto che le ho già svolte, ma nel momento in cui le ho eseguite non avevo questo tipo di problema, è possibile che le analisi delle urine o del sangue vadano a ricercare tracce di droga senza che nel referto vengono citate le voci di marijuana, cocaina, anfetamina ecc. ?
    Semplifico la domanda, è possibile che vengano ricercate droghe nelle analisi ma nel referto non vengono scritti i risultati ad esempio: marijuana negativo, cocaina negativo ecc. ?

    1. Papiii, i risultati sono riservati tra te e il medico.
      Il datore di lavoro riceverà la comunicazione di positività senza dettagli. Ma comunque non è una bella cosa: la positività comporta una serie di problemi a livello lavorativo.
      Ma sei sicuro che effettueranno la ricerca tossicologica?

      1. No, non sono sicuro che effettueranno test tossicologici , spiego la situazione, devo fare la visita periodica annuale e il segretario della nostra azienda mi ha detto non bere e non ti drogare, con un tono non troppo serio; avendo già effettuato l’anno scorso le visite con tanto di referto che non citava assolutamente alcun tipo di droga mi è venuto il dubbio, può essere effettuato un test antidroga a mia “insaputa” senza emettere un referto che certifichi la positività o negatività alle droghe ?

        1. A tua insaputa no: chiedi che esami vengono fatti; non possono mentire o nascondere lo scopo degli esami. La tua mansione è tra quelle elencate dalla legge come obbligatorio il tossicologico? Se non è tra quelle, è illegale fare esame tossicologico (soprattutto a insaputa).

          1. Buonasera quindi se è stato eseguito un drug test per una mansione che non lo richiede,sono oss,e risulto positiva cosa posso fare?

      2. Buongiorno, vorrei sapere quali sarebbero le conseguenze di un test positivo nella visita pre assuntiva? Rischio solamente di non essere assunto ? Grazie mille

        1. Simone, sì. In realtà puoi anche essere assunto ma per una mansione che non prevede l’uso di mezzi meccanici (in una mansione dove non è pregiudizievole il test tossicologico).

          1. Ok grazie ma purtroppo è un azienda chimica…però vorrei sapere essendo la visita pre assuntiva, nel caso fossi positivo rischierei solamente di non ottenere il posto? O rischio anche altro ?
            E vorrei sapere se l’urina la posso fare di primo mattino a casa e consegnarla ? Grazie davvero

          2. Simone, non so se rischieresti anche altro.
            L’urina va raccolta sul momento e il dottore deve accertarsi che non ci siano bottigliette o altro in tasca.
            E’ inutile anche bere molta acqua o altro liquido perché il test segnala se c’è stato questo tentativo di alterazione.

  31. Buona sera ,
    Premetto che ho il patentino del muletto che uso sporadicamente essendo un venditore della gdo .
    Ora la questione è questa : assumo da ormai 12 anni lorazepam, una benzodiazepina per dormire ; premetto che a febbraio sono andato da un neurologo privato per aiutarmi a togliere questa medicina dalla mia quotidianità notturna ; questo mi ha prescritto un antidepressivo da associare al dosaggio sempre in diminuzione di lorazepam, fino a che non lo riesco a togliere definitivamente.
    Fra qualche giorno la mia azienda mi farà gli esami del sangue e successivamente visita medica del lavoro.
    Come mi devo comportare? Porto referto fatto dal neurologo?e questa mia assunzione che conseguenze potrà avere ?sono molto spaventato per una possibile sospensione al lavoro e credo che mi toglieranno il patentino, che non mi è necessario per la mansione che svolgo , ma richiesi di fare per incrementare le mie capacità lavorative in ambito gdo .
    Cosa devo fare per evitare che mi sospendono ?presento il referto fatto con documentazione? questo può evitare il licenziamento?
    E in ultima analisi, il medico del lavoro può comunicare alla motorizzazione questa mia assunzione e sospendermi la patente di guida b?

    Vi prego datemi qualche rassicurazione perché sono davvero spaventato e non so a chi rivolgermi.
    In anticipo grazie della disponibilità

    1. Alessandro, non devi preoccuparti. Il medico del lavoro è sempre comprensibile ed è lì per aiutare i lavoratori a lavorare senza ammalarsi e senza rischiare infortuni. Quindi è meglio che tu sia trasparente con lui/lei e dica quello che hai detto qui sul blog.
      Poi considera che anche se ci fosse (ma non sarà il tuo caso) una ostativa causata dall’uso di sostanze non consentite, sarà solo per la specifica mansione (uso del muletto) non per tutta la tua posizione lavorativa! Insomma non si viene licenziati ma al massimo si viene “retrocessi” di mansione.
      Quindi niente panico: racconta tutto al medico e stai tranquillo.

  32. Buonasera. Devo lavorare come tecnico di stabulario all’interno di una società farmaceutica. Il contratto è da chimico farmaceutico livello E1. Verrò sottoposto al test tossicologia?

    1. Andrea, ogni azienda ha il suo documento di valutazione dei rischi, il suo mansionario e il suo protocollo sanitario; noi non possiamo conoscerlo. Deve chiedere in azienda.

  33. Buon pomeriggio,
    in una azienda che seguo in materia di salute e sicurezza sul lavoro, un operatore che esegue lavori in quota e guida automezzo aziendale (patente B) è sospettato di far uso di sostanze psicotrope. Secondo l’ordinamento in vigore, il Datore di Lavoro può richiedere un accertamento spot di sorveglianza sanitaria per “ragionevole dubbio”, anche a seguito di segnalazioni di colleghi circa la sua capacità di concentrazione in attività a rischio? Oppure deve ricorrere alla visita collegiale ex art.5 dello statuto dei lavoratori?
    Grazie

    1. Buongiorno utente1, siccome la materia è di pertinenza regionale conviene parlarne col medico competente aziendale che saprà cosa consigliare.

      1. Dottore Pippo da mesi una volta al giorno piccole dosi ora in 15 giorni lo fatto 2 volte tra 10 giorni circa avrò la visita risulterà positiva?

  34. 8 marzo risulto positivo al thc (uso in modo responsabile a casa nel week e dosi ridicole) sospeso dal lavoro il 17marzo. Ad oggi 2 aprile nessuno sa dirmi quando e come tornerò al lavoro. Esami ancora non elaborati. Sapete dirmi le tempistiche? Si hanno diritti nel caso? Grazie

    1. J, mi spiace ma ogni regione ha le sue regole. Di solito si rifanno i test dopo qualche settimana e, se ancora positivo, si viene segnalati al SERT e si può anche perdere il posto di lavoro. Casomai consulta un sindacato dei lavoratori per vedere che sia stato fatto tutto secondo la legge.

    1. Gianni, in Lombardia le direttive sono queste:

      Il prelievo deve avvenire sotto il controllo del medico competente o di personale sanitario qualificato, garantendo la privacy, ma con misure atte ad evitare manomissioni o sostituzioni, anche prevedendo che il soggetto non sia lasciato solo. Si raccomanda di riservare opportune attenzioni specifiche alle tipicità dei soggetti, anche alla luce del DLgs 81/08 che chiede di considerare le differenze di genere e la provenienza da altri Paesi. L’urina deve essere raccolta in apposito contenitore di plastica monouso.

      Se non vuoi essere tenuto “a vista” potresti chiedere di entrare in bagno in mutande (o dopo una perquisizione) per essere certi che non nascondi ampolle o sacche contenenti urina “di qualcun altro”…

      Parlane col medico e trovate una soluzione!

    2. Il dottore del lavoro è obbligato a farmi vedere la positività del test?? perché a me ha detto positivo senza farmi vedere niente.Facendomi firmare una carta e basta… è normale??

      1. Luca, noi facciamo vedere il test quando facciamo firmare il foglio.
        Se sei certo di non essere positivo, devi chiedere subito un secondo test. Se non te lo fanno, recati in un laboratorio terzo e fatti fare il test così potrai contestare (con prove) il primo test “positivo”.

          1. Luca, prima devi chiedere alla azienda un secondo test. Poi, se proprio non te lo fanno fare, vai da qualsiasi laboratorio che fa questi test.

        1. Ok grazie.Il dottore ha già mandato tutto alla’Asl per le controanalisi.Aspetto la risposta e chiedo un secondo test e comunque nel frattempo vado a fare in ogni caso un altro test in un altro laboratorio?

  35. Buongiorno , lavoro come magazziniere , volevo chiedere rientra nei lavori a rischio e quindi mi chiederanno di fare il drug test oppure posso stare tranquillo , premetto che non ho patente per il muletto ma sono un semplice magazziniere che usa solo il transpallet , grazie in anticipo

  36. Buonasera , io faccio il magazziniere , non uso il muletto perché non ho la patente ne uso il transpallet elettrico ma ben si solo quello manuale , da stagista a luglio del 2022 ho fatto la visiera senza drug test ,a ottobre sono passato come apprendistato ma facendo le stesse cose e continuando a non avere patente per il muletto , volevo chiedere c’è il rischio che mi chiedano di fare il drug test durante la visita medica annuale ( in caso posso rifiutarmi senza incorrere in rischi , essendo anche in apprendistato )oppure semplicemente mi faranno la stessa visita come l’anno scorso (ovviamente non so quando e se farò la visita )

    1. Bobo, ovviamente non conosco il protocollo sanitario della sua azienda… Posso solo dire che il test tossicologico si effettua obbligatoriamente a chi guida mezzi pericolosi quali, ad esempio, i muletti.

      1. Ok grazie , quindi c’è possibilità che me lo facciano , però volevo chiedere io magazziniere rientra nei lavori a rischio ?
        Per esmpio ai miei colleghi che avevano la patente per il muletto prima che entrassi lo hanno fatto mentre a me no . Volevo chiedere però anche se mi potessi rifiutare di farlo in caso

        1. Se guidi il muletto è sicuro che te lo fanno.
          Parlane adesso con il tuo capo, non dopo; digli che non vuoi fare la patente per il muletto… Oppure smetti di fumare…

          1. Sisi ho capito , io non devo fare la patente per il muletto ma ben si sono solo un semplice magazziniere in apprendistato , volevo solo sapere se era un lavoro a rischio oppure non devo essere sottoposto a drug test o se mi posso rifiutare se dovessero farmelo fare essendo in apprendistato , scusami se rifaccio le domande ma non capisco , ho solo capito che se Guido il muletto dovrò fare il test sicuramente (ma questo non è il mio caso )

  37. Buon giorno, la mia azienda ha intenzione di aumentare da 1volta a 3 volte all’anno i drug test. Per legge può farlo? Preciso che io ho l’abilitazione alla guida del muletto, ma é una cosa molto saltuaria. Cioè dipende dalla mansione che faccio, puo essere che lo guido ogni turno x 15 min su 8 ore come x anni nemmeno lo tocco. E in caso potesse farlo, mi potrei rifiutare dopo averne eseguita 1 visita al drug test? Grazie.

    1. Giampaolo, non sono un giuslavorista quindi non so rispondere. Personalmente credo che si possa fare, non vedo perché no. Se non vuoi fare il driga test puoi chiedere di passare a magazziniere “non mulettista”.

  38. Buongiorno, sono educatrice in asilo nido pubblico. Consumo cannabis sostanzialmente nel weekend e in maniera responsabile, da molti anni. A quanto so, il mio lavoro non è sottoposto a sorveglianza sanitaria per quanto riguarda le sostanze stupefacenti (facciamo la visita una volta l’anno con sangue e urine ma indagano altro). Ogni anno però, quando si avvicina la visita ho paura che lo facciano comunque essendo il mio, un ambito delicato. Volevo chiedere prima di tutto, se questa cosa è possibile; in seconda battuta, purtroppo una mia collega piuttosto rigida è venuta a conoscenza del fatto che ne faccio uso ed ho il terrore che possa segnalarlo al comune per cui lavoro. Cosa rischio in questo caso? Contando appunto che ad oggi, la mansione di educatore all’asilo nido, non mi pare si trovi nei lavori sottoposti a questi controlli ? Grazie e buona giornata

  39. Svolgo un attività di portineria, controllo allarmi e videocamere, consegno delle bolle di trasporto, annotazione entrate e uscite dei lavoratori, segreteria ed altre varie mansioni..
    È possibile che l’azienda decida di fare test generali e dunque farmi fare il drug test?
    In caso di positività quali sono le conseguenze ? A livello legale?

    1. Nicola, sicuramente per la mansione di portineria bisogna fare la visita medica; se fai anche turni notturni è probabile che la visita includa anche esami del sangue (per vedere se ci sono problemi di diabete, o di consumo abituale di alcol, ad esempio).
      Se però la mansione può comportare rischi per la sicurezza dei colleghi, o di terzi, può anche essere inserito un controllo delle eventuali dipendenze o del consumo di sostanze psicoattive.
      Quindi dipende dal lavoro che fai.
      In caso di positività si verrà segnalati al SERT per un percorso riabilitativo, probabilmente ci sarà una sospensione dal lavoro, alla fine si può anche arrivare al licenziamento; ma tutto dipende da tanti fattori: non c’è una risposta unica alla tua domanda…

  40. Ciao, lavoro in una ditta di rappresentanza dove devo guidare la macchina aziendale, quindi patente b, volevo sapere in che caso e se potessero farmi un esame, e se fumando thc solo durante il finesettimana, il thc rimane in grandi quantità o no, grazie

  41. Salve, lavoro in una azienda del settore metalmeccanico e sulla busta paga ciò il livello D1 operaio manovale, (da dieci anni) quindi non ho nessuna mansione specifica. Mi può obbligare a fare il test? E se mi obbliga come posso oppormi per legge? Grazie in anticipo, Alfonso.

    1. Salve ho cambiato lavoro, che prevede l utilizzo del muletto e la guida di una ruspa, alla visita preassuntiva il dottore mi ha chiesto se avessi già i patentini e alla mia risposta negativa ha detto che mi avrebbero fatto dei test specifici dopo averli conseguiti.Una settimana dopo, prima di essere assunto e ancora senza patentini,mi hanno fatto fare test sangue e urine assieme agli altri lavoratori che invece erano specifici e sono risultato positivo alla cannabis, chiamato dal dottore e segnalato al SERT.Mi hanno fatto conseguire i patentini dopo due settimane e mezzo che ho iniziato il lavoro e ovviamente non posso guidarli per la positività, volevo sapere se quello che hanno fatto lo possono fare visto che avrei sicuramente evitato di fumare, dato che sono anche un consumatore occasionale avrei smesso appena iniziato il primo giorno di lavoro visto che per le prime due settimane e mezzo non avevo patentini. Grazie

    2. Ok la ringrazio, ho capito,era solo per sapere se erano autorizzati ad entrare nella mia privacy nel periodo antecedente al conseguimento dei patentini, dato che il dottore aziendale mi aveva detto che sarebbero stati effettuati in seguito

  42. Buonasera, la mia mansione non prevede l’obbligo di controllo tossicologico. Tuttavia oggi quando l’ho fatto notare al medico competente mi ha risposto letteralmente: “noi facciamo un po’ di tutto e poi vediamo la mansione”. Hanno diritto di farmi il test antidroga e in caso di risposta negativa, come posso tutelarmi da questa illegittima violazione di privacy?

      1. No è una visita di routine, lavoro in quest azienda da sei mesi circa ela mia mansione è quella di personale tecnico ma non ho a che fare con nessuna degli incarichi per i quali la normativa prevede il drug test obbligatorio.

  43. Buongiorno, il datore di lavoro può chiedere che il test antidroga venga fatto più volte durante l’anno?apparte la visita annuale?

    1. Dario, per prima cosa chiedi al datore di lavoro (per iscritto). Se non ti risponde (dagli anche un termine preciso entro cui ti deve rispondere) andrai dai sindacati (inutile metterli in movimento prima che sia necessario, secondo me).

  44. Buongiorno, il 29 settembre ho fatto la visita medica annuale in azienda e sono risultato positivo al drugtest
    Lunedì sono stato sospeso in via cautelare,ho subito chiamato lo studio del medico del lavoro di Pavia in via Montegrappa che mi ha visitato per sapere la procedura,ma ad oggi non ho avuto nessuna risposta
    Ho tra l’altro chiamato il SERT e medicina legale,per sapere se potevo rifare il test a mie spese e l’unica risposta che ho avuto è che sarebbero inutili e che solo il medico competente può darmi l’idoneità.
    A livello legale quali possono essere le conseguenze?

    1. Dario, il medico competente della azienda per cui lavori ti deve dare tutte le spiegazioni. Devi chiedere a lui/lei.
      C’è una procedura da fare ma ogni medico ha la “sua” personale interpretazione ed è relativa anche al caso specifico.

      1. Il problema è che non riesco a contattarlo,ho chiamato il suo studio,ma la segretaria mi ha detto che è spesso fuori sede vediamo se oggi mi contatta.
        Cosa intendi per “personale”?
        C’è il rischio di una denuncia penale?

          1. L’altro giorno ho avuto l’incontro con l’azienda e il rappresentante sindacale,l’azienda non avendo altre mansioni da farmi svolgere ha optato per il licenziamento per motivi aziendali
            A questo punto mi viene il dubbio che il medico competente,non abbia denunciato il fatto agli enti competenti possibile?

          2. Dario, direi che il test positivo non è stato dichiarato al SERT altrimenti oltre alla sospensione saresti anche stato convocato per l’esame del capello e (se positivo) inserito nel piano di monitoraggio e sostegno.
            Non so se per te sia meglio così oppure no. Se non sei tossicodipendente puoi fare ricorso, chiedere nuovi esami eccetera. Se invece non sei ‘pulito’ entrerai nel programma del SERT. Devi pensarci bene, informarti bene e decidere cosa fare.

  45. Salve, devo iniziare l’università di infiermeristica. È possibile che facciano test anti droga già dall’Università o solo dopo i 3 anni e quindi quando diventi operativo?

    1. Buon giorno l’azienda per cui lavoro mi ha convocato , con minacce, di presentarmi per il test antidroga pur essendo in vacanze lo può fare.
      Grazie

  46. buongiorno,sono risultato positivo al controllo delle urine(51 nano grammi) perche (ingenuamente) usavo gocce di CBD per una patologia comprovata alla schiena.quindi sono stato inviato al sert per i dovuti accertamenti.sono un tecnico di manutenzione esterna,quindi uso il furgone aziendale ,ho il patentino per il muletto e pure il patentino gas tossici.il mio medico del lavoro mi ha giustamente sospeso dall’uso del muletto e gas tossici,ma mi ha pure inibito alla guida del fugone(guidabile con patente b)adibito a officina mobile senza trasporto materiale.la mia domanda è :poteva farlo visto che non trovo riscontri precisi in merito?
    grazie in anticipo per la risposta.

    1. Moreno, ti avrà dato una non idoneità temporanea… Tra qualche giorno rifaranno i test e se non c’è niente da segnalare, ritornerai a lavorare…
      Secondo me è andata così. Comunque facci sapere!

  47. Buongiorno non ho un lavoro a rischio ma una mia collega ha messo in giro la voce che faccio uso di cocaina al di fuori del lavoro. Possono i miei datori di lavoro obbligarmi a fare il test

    1. Salve, lavoro in un’azienda statale , l’anno scorso durante la visita di assunzione ho fatto il drug test , quest’anno al rinnovo della visita medica non hanno eseguito il test, è possibile che lo facciano in un altro periodo a sorpresa? Da quello che mi è stato detto di solito è sempre stato fatto con la visita medica annuale

      1. Buongiorno, tra una settimana, inizierò un periodo di prova di 30gg in un azienda di finiture metalli.
        Mi hanno spiegato che mi faranno provare vari settori per poi inserirmi, una volta finita la prova, nel reparto più congeniale.
        Essendo che non guido muletto ne furgoni, non uso macchinari pericolosia, ma so tramite amico che ci lavora da anni che una volta l anno fanno il test, vorrei sapere lo possono fare a tutti? O solo a quelli delle mansioni indicate?
        Io fumo 1/2 canne leggere al giorno ma appena mi hanno confermato la prova ho smesso (circa 3 gg fa)

        1. Andrea, se intendi continuare con il fumo forse ti conviene dirlo chiaramente che non vuoi guidare il muletto o altri mezzi meccanici.

          Considera che solo le mansioni citate dal decreto legge sono soggette ai controlli tossicologici:

          Autisti (per il trasporto di merci persone)
          Mulettisti (ossia i lavoratori che utilizzano il muletto)
          Tutti coloro che svolgono lavori in spazi confinati (gallerie, cave, miniere)
          Tutti coloro che svolgono lavori in alta quota (molto frequente nel settore edilizia)
          Lavoratori alla guida di macchine di movimentazione terra e merci (gru, escavatori, pale, cingoli..)
          Coloro che lavorano con gas tossici
          Coloro che lavorano con materiale esplosivo
          Coloro che lavorano all’interno di impianti nucleari
          Chi svolge attività per cui è richiesto il porto d’armi
          Polizia e Forze armate
          Personale marittimo
          Personale ferroviario
          Piloti di aerei
          Agricoltori che guidano il trattore
          Operatori sanitari a rischio lesioni da taglio o punta (ad esempio l’infermiere che esegue i prelievi o l’igienista dentale)
          Medici che svolgono interventi invasivi

          1. Buongiorno, lavoro in un magazzino farmaceutico in Friuli e al lavoro disponiamo di un carrello elevatore stoccatore che si guida da terra e per il quale non è necessario il patentino muletto. È possibile che facciano il drug test per l’uso di questo macchinario?
            Grazie mille

          2. Buon pomeriggio, scusa del disturbo, vorrei sapere se prendo una compressa di viagra da 50, risulterò positivo ad uno delle 7 droghe facendo il test drug test?

          3. Io non faccio lavori a rischio però hanno intuito che ho fatto uso a lavoro (l ho capito da una telefonata che ho sentito) cosa mi può succedere?

          4. Buonasera se svolgo una mansione dove non è previsto drug test ma viene eseguito ugualmente durante la visita periodica annuale e risulto positivo al thc sarò comunque considerato inidoneo alla mansione e indirizzato al sert? Non posso fare ricorso perché è stato eseguito un esame non necessario alla mia mansione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca
Condividi